Menu Close Menu

M.E.G.

banner MEG

STORIA DEL MOVIMENTO EUCARISTICO GIOVANILE

In Italia il Movimento Eucaristico Giovanile vede le sue origini nel gennaio del 1944, quando il gesuita

Padre Rotondi organizza, con un gruppetto di 6/7 ragazzi di scuola media, la prima “squadriglia” di quella che sarà la CIDROS (le cui iniziali stanno per Cuore di Gesù, Signore e Re, Salva Tutti).

Nel 1960 Papa Giovanni XXIII, in occasione di un pellegrinaggio a Roma dei delegati della Crociata Eucaristica di Francia, suggerisce di lasciare cadere il termine “crociata” come denominazione del Movimento proponendo un nuovo nome.

Da allora, progressivamente, a partire dalla Francia e poi in tutto il mondo, la Crociata Eucaristica si trasformerà in Movimento Eucaristico Giovanile.
Nel 1964, durante il Congresso Eucaristico Internazionale di Roma, si ufficializza tale movimento come una realtà giovanile appoggiata e diretta dall’Apostolato della preghiera (AdP).

Le nostre radici spirituali sono comuni a quelle dell’Apostolato della Preghiera (AdP) di cui il MEG rappresenta ufficialmente la sezione giovanile.

La nuova associazione giovanile propone a bambini, ragazzi e giovani i valori fondamentali del cristianesimo e la loro messa in pratica nella vita quotidiana: una vita eucaristica vissuta 24 ore su 24 alla luce dell’amore di Gesù, per la realizzazione di un mondo nuovo.

Il cammino pedagogico seguito e lo spirito guida sotteso alla formazione dei responsabili e dei ragazzi del MEG sono quelli propri di Sant’Ignazio di Loyola, fondatore dell’ordine dei gesuiti, animatori oggi del movimento. Si tratta di una pedagogia che parte dal contesto e dall’esperienza del singolo per valutare e interiorizzare un percorso di discernimento personale ed autentico che porti, nel tempo, all’espressione festosa della propria testimonianza in Cristo.

spirito_ign_ges

L’ ESPERIENZA DELLA COMUNITA’ DI ATRIPALDA NEL M.E.G.

Ad Atripalda Il Meg è radicato da oltre 10 anni e sente a pieno la missione cristiana di essere a fianco dei fratelli, principalmente, di quelli che vivono nelle difficoltà, spirituali e materiali con un’attenzione privilegiata ai giovani alla ricerca della propria vocazione nel mondo. Meg Atripalda si forma nella parrocchia Sant’Ippolisto Martire ma collabora attualmente con diverse associazioni della città per eventi di solidarietà e carità per tutta la comunità.

I responsabili Meg animano, secondo le linee guida nazionali e in accordo con la formazione di iniziazione cristiana della Chiesa,  diversi gruppi che nello specifico chiamiamo “branche”.

Cuccioli del Meg (CU): 6-8 anni I bambini cominciano a conoscere Dio come Padre e amorevole creatore e Gesù, fratello da seguire e imitare.

Gruppi Emmaus (GE): 8-10 anni  In questa branca i bambini crescono nella conoscenza di Gesù attraverso l’incontro con le Scritture e con l’Eucaristia (come accadde ai discepoli di Emmaus).

Ragazzi Nuovi (RN): 11-13 anni I ragazzi di questa branca vengono aiutati a scoprirsi protagonisti di quel mondo nuovo che Gesù vuole costruire con la collaborazione dell’uomo.

Comunità 14 (C14): 14-17 anni Particolarmente in questo tempo viene proposto ai ragazzi di impegnarsi a vivere concretamente il Vangelo nel proprio ambiente. Questi anni sono spesso un passaggio critico per il cammino dei giovani: i ragazzi sono aiutati, da una parte a trovare motivazioni sempre più personali alla propria fede e dall’altra, ad allargare il loro sguardo ai problemi del mondo.

Pre-testimoni (pre-T): 18-23 anni Questo tempo di formazione si conclude con l’Anno dell’Invio. Vogliamo portare i giovani a quella maturità che permette loro di compiere le scelte fondamentali (stato di vita, lavoro, affetti, uso del tempo e del denaro…) proprie di cristiani adulti e a vivere nel mondo la loro testimonianza di uomini e donne di Eucaristia.

  

  • Le branche
    Le branche
  • Giornate parrocchiali
    Giornate parrocchiali
  • Giornate parrocchiali
    Giornate parrocchiali
  • Convegni nazionali e mondiali
    Convegni nazionali e mondiali